Stiamo dando il massimo per soddisfarvi, ma avvisiamo che gli ordini potrebbero subire dei ritardi.

Come organizzare la dispensa? Consigli per una cucina sempre in ordine

Pubblicato il 28 aprile 2020 in Casa

Idee e consigli per organizzare la dispensa in modo funzionale: evitare gli sprechi e mantenere un ambiente sano e pulito!

Mantenere la dispensa in ordine vi permette di risparmiare tempo e denaro; con una corretta disposizione e organizzazione eviterete di trovare sorprese sgradevoli, come prodotti scaduti che avevate dimenticato di avere acquistato o, peggio, alimenti infestati da fastidiosi insetti come le tarme del cibo. Ciascuna casa ha la propria disposizione e gli spazi per la conservazione degli alimenti possono quindi variare, ma con alcuni semplici consigli validi per chiunque voglia mettersi d’impegno e fare ordine in cucina, riuscirete ad ottenere fantastici risultati. Non vi resta che scoprire come organizzare la dispensa ed avere una cucina sempre in ordine!

Come riordinare la cucina? Dividere per categoria

La prima operazione da seguire per organizzare i prodotti nella dispensa prevede lo smistamento di tutto ciò che avete all’interno della vostra cucina, in modo tale da permettervi di selezionare ciò che veramente vi è utile (in quanto a strumenti) e ciò che dovrete evitare di acquistare nelle prossime spese (alimenti già presenti a sufficienza). Dovrete suddividere il tutto per categoria: cibo, stoviglie e utensili da cucina, piccoli elettrodomestici, libri e ricettari.
Posizionate il tutto sul tavolo e sui piani di lavoro, assicurandovi di non esservi persi nulla; a questo punto sarete pronti per la parte più impegnativa, ovvero eliminare tutto ciò che non vi è più utile ed eventuali alimenti scaduti.

Come-organizzare-la-dispensa-categorie
Unsplash 
©


Organizzare la dispensa: eliminare il superfluo

È chiaro che a questo punto dovrete armarvi di diversi sacchi per la raccolta differenziata in modo tale da procedere in modo ordinato e coerente nella cernita.
Iniziate dagli alimenti, verificando le date di scadenza presenti sulle confezioni. Passate successivamente ai piccoli elettrodomestici; scartate quelli non più funzionanti e mettete da parte quelli che non avete praticamente mai utilizzato per regalarli a qulcuno. Viene poi il turno degli utensili e accessori da cucina: spesso se ne possiedono di superflui e inutilizzati, che vanno ad occupare spazio prezioso; per questo è bene selezionare quelli che effettivamente vi tornano utili.

Come-organizzare-la-dispensa-strumenti
Unsplash 
©

Parlando invece dei servizi di piatti, il consiglio è quello di acquistate esclusivamente servizi che vi piacciono veramente, che vi colpiscano fin da subito, con l’intento di utilizzarli concretamente: non lasciateli immacolati all’interno di una madia, in attesa delle sole “occasioni speciali”. Meglio sfruttateli al massimo, a costo di usurarli e optare, piuttosto, per un acquisto più frequente di nuove collezioni: avrete così la possibilità di rinnovare i servizi più spesso e la vostra tavola vi regalerà ogni giorno grandi soddisfazioni.

come-organizzare-la-dispensa-servizio-piatti
Scoprite tutti i servizi di piatti disponibili nel nostro catalogo!


Come organizzare la cucina? Piani liberi

Mantenere i piani di lavoro liberi da qualsiasi barattolo, contenitore o piccolo elettrodomestico consente di disporre di un ambiente più aerato e facile da mantenere pulito, libero anche dalla semplice polvere quotidiana. Una cucina con tutto l’occorrende ben disposto all’interno della dispensa e senza oggetti superflui sui piani di lavoro è in grado di aumentare il benessere mentale, rendendo più inclini a trascorrervi del tempo; in questo modo anche la preparazione dei piatti è molto più pratica.
Senza scatole o sacchetti di alimenti in bella vista sul piano cucina, si tiene lontana anche la tentazione di cedere a spuntini imprevisti a qualsiasi ora del giorno (e della notte).

come-organizzare-la-dispensa-piani-liberi
Unsplash ©

Dispensa e cucina: pulizia

Ora che le vostre dispense sono vuote e i piani della cucina liberi, potete dedicarvi ad una pulizia in profondità di tutte le superfici.
Nel nostro catalogo potete trovare numerosi prodotti professionali per la pulizia, specifici per diversi materiali e superfici, che vi saranno molto utili in questa fase. 

organizzare-la-dispensa-pulizia
Unsplash ©

Come organizzare la dispensa: tutto visibile

Ora è il momento di riorganizzare gli spazi. Per evitare che il cibo scada senza che voi ve ne accorgiate e dobbaite irrimediabilmente buttarlo via, dovete necessariamente mantenere i prodotti a scadenza ravvicinata nelle zone frontali delle dispense (frigorifero compreso). Inoltre la scelta dei contenitori e dei barattoli dovrà favorire quelli trasparenti, in plastica o in vetro, in modo tale da rendere visibile il contenuto.
Oltre a barattoli e contenitori per pasta, farine e cereali, esistono anche soluzioni salvaspazio per le spezie.

come-organizzare-la-dispensa-tutto-visibile
Pexels ©


Come organizzare la dispensa con i barattoli

Priorità della scadenza a parte, scegliere come disporre i barattoli nella propria dispensa è questione di stile di vita: sono le vostre abitudini a dover determinare la vostra organizzazione. E se ancora non siete entrati nell’ottica delle buone abitudini (spesso anche alimentari) dovrete cercare di imporvelo al meglio per riuscire a mantenere un ambiente organizzato nella vostra cucina.

come-organizzare-la-dispensa-barattoli
Unsplash ©

Potete scegliere di organizzare la dispensa per tipologia, ovvero tutti i tipi di farina in un ripiano, così anche per tutte le tipologie di pasta, oppure tutti i biscotti e merendine… Un’alternativa è quella di procedere per fasi di utilizzo durante la giornata: tutto l’occorrente per la colazione in un ripiano, gli ingredienti più utilizzati per il pranzo in un altro e quelli per la cena in un altro ancora.
Lo stesso vale per il frigorifero, privilegiando l’utilizzo di contenitori frigoverre


Organizer per gli utensili da cucina

Suddividere cassetti e dispense in sezioni a loro volta più piccole (con all’interno degli organizer, ad esempio) è un aiuto a tenere gli oggetti ordinati e quindi facilmente reperibili quando necessario. Una buona organizzazione fa della vostra cucina uno spazio efficiente e di voi dei cuochi felici e soddisfatti.

Come-organizzare-la-dispensa-organizer
Unsplash 
©


Eliminare tutto ciò che non c’entra con la cucina

Avete il vizio di rientrare a casa con le buste appena prelevate dalla cassetta della posta e di abbandonarle sul tavolo o sul piano della cucina? La tentazione al rientro da una giornata di lavoro è quella di concedersi una pausa immediata lasciando (temporaneamente?) oggetti fuori posto. Se ciascun componente della famiglia o inquilino della casa seguisse questa abitudine, il disordine regnerebbe sovrano. Imponetevi delle regole e fissate la giusta collocazione per ogni oggetto: è un modo per stabilire un equilibrio quotidiano, che vi impedirà anche di smarrire oggetti per casa. Si tratta solo di prendersi del tempo per visualizzare lo stile di vita a cui ambire e cercare di imporsi delle regole per mantenere quotidianamente delle buone abitudini. 

come-organizzare-la-dispensa-eliminare-oggetti
Unsplash ©

Applicate questi consigli anche in fase di acquisto di articoli e strumenti che volete utilizzare nella vostra cucina, sia per organizzarla che per cucinare: ciò che deciderete di acquistare si rifletterà nello stile di vita che state scegliendo di imporvi, nel modo in cui volete vivere.

Altri articoli